LA NOSTRA STORIA

Il Club Ultraleggeri Ali di Classe è stato fondato il 07/11/1987 da 14 soci con lo scopo di formare e aggregare appassionati del volo ultraleggero.


I soci fondatori

Inizialmente la base era situata ad alcune centinaia di metri verso il mare rispetto a quella attuale e la pista era lunga solo 220 metri.
I primi velivoli in dotazione erano Challenger, tubi e tela di origine americana con motore Rotax 503.
Il ricordo dei voli fatti su quei modelli fa venire ancor oggi i brividi ai piloti allora già in attività poiché il freddo sofferto nel periodo invernale era una delle prove più dure a cui un pilota era sottoposto.


Il Challenger con motore Rotax 503
Nella seconda foto sono presenti Emilio Sartini (nostro ex Presidente per tutto il ventennio passato) e Walter Zoffoli, nostro socio anziano

Altre immagini del Challenger con motore Rotax 503

In quegli anni fecero parte della flotta anche il "Cormorano" della Ali Ferrari e il "Bipadus" prodotto dallo stesso importatore del Challenger.


Il Cormorano della Ali Ferrari e il Bipadus (terza foto)

Nel 1989, essendo l'area del campo di volo compresa nella "zona parco delta del Po", il Club fu costretto a trasferirsi nella sede attuale, concessa in affitto dal Comune di Ravenna.
La pista, nella nuova sede, aveva inizialmente una lunghezza di 380 metri, allungata poi in un secondo tempo fino a 540 metri.


Il sito prescelto per la nuova pista e la nostra pista nel 1989

Furono costruiti 4 nuovi hangar ed il parco macchine fu rinnovato: i vecchi Challenger furono sostituiti con più moderni Firefox costruiti dalla Eurofly dei F.lli Filippin.


Il Firefox della Eurofly (F.lli Filippin)
Nell'ultima foto si può notare l'allievo Gianfranco Cortesi (attuale Presidente!) seduto davanti,
prima di una lezione di volo, con l'istruttore (Stefano Bezziccheri) nel sedile posteriore.

Pino Bandini

Un ricordo particolare va a Giuseppe (Pino) Bandini che durante gli anni '90 è stato una colonna portante del Club. Istruttore inflessibile, ha insegnato a volare a tanti piloti, e ha rappresentato un punto di riferimento per quanti hanno avuto la fortuna di conoscerlo. La sua dedizione e il suo impegno erano pari solo alla sua immensa passione per il volo.

Grazie al sempre maggiore numero di appassionati ed all'intensa attività della scuola di volo, il Club in questi ultimi anni ha continuato nella sua politica di rinnovamento con l'acquisto di apparecchi sempre più sicuri ed evoluti: nel '94 il primo P92 della Tecnam e nel febbraio '98 un nuovo P96.
Nel 2001 abbiamo ampliato il parco aerei con un altro P92 e sostituito il P96 al traguardo delle 1.200 ore volate.


Il Tecnam P92 e P96

Il 27 settembre 1998 il Club è stato integrato con il "Gruppo di volo Gianfranco Ceccarelli", un nostro socio scomparso in un tragico incidente.


Gianfranco Ceccarelli premiato in un Rally
che il Club organizzò in quegli anni

La pista è stata nuovamente allungata fino a 660 m ed è stata ultimata la costruzione della nuova Club House.


La nostra pista all'inizio del nuovo millennio

Da quegli anni a tutt'oggi le strutture del Club si sono ulteriormente sviluppate, con la costruzione del 7° hangar, la creazione della piazzola rifornimento e lavaggio, la costruzione di un accogliente gazebo antistante la Club House, la messa a punto dell'illuminazione pista, con comando remoto di accensione a bordo dei velivoli.
Il parco macchine si è continuamente arricchito e rinnovato: attualmente è costituito da 2 Tecnam P92 echo classic de luxe 100 HP, ad uso della Scuola di volo e dei Piloti di primo periodo, un Tecnam P92 super 100 HP e un Tecnam P2002 Sierra 100 HP entrambi equipaggiati con eliche a passo variabile a giri costanti, a disposizione dei soci per i voli anche su lunghe tratte.


Tecnam P92 Super 100 HP, P2002 Sierra 100 HP e P92 Echo Classic de Luxe 100HP

La gestione del Club è affidata al Consiglio Direttivo composto da 7 soci eletti dall'assemblea.
Il Presidente, nei vent'anni trascorsi, è stato Emilio Sartini, che con instancabile generosità, e in sinergia col Consiglio, ha amministrato con grandi capacità e lungimiranza, ottenendo i risultati che oggi sono sotto gli occhi di tutti.

Dall'aprile 2009, gli è succeduto Gianfranco Cortesi, già Consigliere di lunga data del Club, che con competenza e ponderazione prosegue nella crescita del Sodalizio".


Emilio Sartini (a sx) e Gianfranco Cortesi (a dx)

Dopo che nel 2011 era stato compiuto un restyling del logo, nel 2014 è stato deciso di rinnovarlo completamente: la gloriosa "vespa volante" è stata sostituita da un aeroplanino stilizzato.


Il vecchio e il nuovo logo

Nel 2017 il Club Ultraleggeri Ali di Classe ha festeggiato il suo 30 compleanno.


I 30 anni di Ali di Classe

Guarda il video della Festa del 24 settembre.


video by Tommy Codolo (segui il suo canale YouTube)